In ricordo di Patrizia


" La morte non è niente. Sono solamente passata dall'altra parte: è come se fossi nascosta nella stanza accanto. Io sono sempre io e tu sei sempre tu. Quello che eravamo prima l'uno per l'altro lo siamo ancora. Chiamami con il nome che mia hai sempre dato, che ti è familiare; parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato. Non cambiare tono di voce, non assumere un'aria solenne o triste. Continua a ridere di quello che ci faceva ridere, di quelle piccole cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme."


Sarai ovunque Patrizia, sarai in ogni nostra giornata, in ogni nostro gesto.


I tuoi colleghi.

Post recenti

Mostra tutti