Da MEDICUORE alla CRI un aiuto contro il covid-19

Da Medicuore due sanificantori a ozono per sanificare le ambulanze in maniera veloce e sicura. Due doni graditi quelli consegnati nei giorni scorsi da Alberto Penati (fondatore e presidente di Medicuore) e da Francesco Montaperto (responsabile organizzativo di Medicuore).

La cerimonia di consegna è avvenuta nella sede della CRI di via Pacinotti anche alla presenza di Cristian Soresina della LDF Medical, azienda bergamasca che si occupa di benessere e che ha donato la preziosa strumentazione a Medicuore che, a sua volta, ha deciso di regalarla al Comitato di Monza della Croce Rossa Italiana.

Un gesto di solidarietà molto gradito che arriva dal mondo del sociale e vede Medicuore, sodalizio che da oltre vent’anni è impegnato in attività benefiche in Italia e nel mondo, a sostenere la Croce Rossa in questo momento di emergenza Covid.

Siamo felici di questa donazione – spiega Montaperto che, insieme a Penati e Soresina ha avuto modo di visitare la sede e di conoscere l’impegno degli operatori di Croce Rossa Italiana in questo momento di emergenza -. Potranno sanificare in modo rapido le ambulanze e gli abiti.

Un incontro che ha posto le basi anche per future collaborazioni.

Stiamo organizzando nuove iniziative a sostegno di chi è in prima linea in ogni situazione di emergenza.

La collaborazione tra Medicuore e Croce Rossa non si ferma.

Siamo orgogliosi di aver dato una mano a questi operatori che instancabilmente, in silenzio e senza clamori da mesi stanno mettendo a rischio la propria salute per la collettività. Anche loro sono eroi.

Grande la soddisfazione anche di Dario Funaro, presidente della Croce Rossa Italiana Comitato di Monza.

In questa emergenza siamo grati a chi ci sta dando una mano. Un dono gradito perché arriva da un’associazione, da persone che conoscono e vivono il mondo del volontariato, le difficoltà e i bisogni.

FacebookLinkedInInstagramYouTube